I profumi di Padre Pio

Fra Modestino raccontava:

“Una volta mi trovavo in vacanza a San Giovanni Rotondo. Al mattino mi presentai in sacrestia per servire la Messa a Padre Pio, ma già c’erano altri che si disputavano questo privilegio. Padre Pio interruppe quel sommesso vociare dicendo – la Messa la serve solo lui – e indicò me.

Nessuno parlò più, accompagnai il Padre all’altare di San Francesco e, chiuso il cancelletto iniziai a servire la Santa Messa in assoluto raccoglimento.

Al “Sanctus” ebbi un improvviso desiderio di risentire quell’indescrivibile profumo che già tante volte avevo percepito nel baciare la mano di Padre Pio.

Il desiderio fu subito esaudito. Un’ondata di tanto profumo mi avvolse. Aumentò sempre di più’ fino a togliermi il respiro.

Mi ressi con la mano alla balaustra per non cadere. Stavo per svenire e chiesi mentalmente a Padre Pio di evitarmi una brutta figura dinanzi alla gente.

In quel preciso istante il profumo sparì.

A sera, mentre l’accompagnavo alla cella, chiesi a Padre Pio spiegazioni sul fenomeno.

Mi rispose: “Figlio mio, non sono io. È il signore che agisce. Lo fa sentire quando vuole e a chi vuole. Tutto avviene se e come piace a Lui.”

I profumi di Padre Pioultima modifica: 2011-10-12T21:49:00+00:00da dio_amore

6 pensieri su “I profumi di Padre Pio

  1. Molte cose della mia vita non sono andate come dovevano…ma la responsabilità è solo mia…amo Gesù…la Santissima Madre…tutti i Santi …gli Angeli e Arcangeli..e mi affido totalmente a loro…affinchè sia fatta la volontà di mio padre..Dio…solo lui sa cosa è giusto per la mia crescita…mi lascio totalmente nelle sue mani misericordiose…io da sola non ci riesco…non sono niente senza Dio….grazie per avermi cercato…è uno spiraglio di luce..un passo in più verso la meta…spero tanto che la terra diventi un paradiso di pace di amore e di giustizia…dove tutti insieme possiamo collaborare per un unico fine…vivere in armonia con la natura…Dio ci aveva dato tutto…siamo solo noi che abbiamo per egoismo…rotto l’incantesimo…continuate a cercare le persone….le vostre parole..possono essere una goccia nell’oceano..ma è proprio goccia dopo goccia che si fa riempe una brocca….ciao a presto

  2. Maggio del 2007, tornando a Potenza dopo un viaggio in Abruzzo arrivati a Foggia
    decidemmo di andare a San Giovanni Rotondo a far visita alla tomba di Padre Pio,
    in auto eravamo 5 persone (parenti ed amici).
    Si stava lasciando l’abitato di San Giovanni Rotondo quando avvertii un vortice d’aria davanti
    al mio viso, ebbi una sensazione strana perchè quel vortice profumato era molto intenso e
    quel vento era lì davanti alla mia faccia, il fenomeno durò pochi secondi e dunque non detti
    molto “peso” all’accaduto.
    Poco dopo, un’altra volta, lo stesso vortice d’aria con lo stesso profumo davanti il mio viso,
    ed a quel punto dissi agli altri occupanti dell’auto:
    Oh ma sentite che buon profumo?
    Risposta: non sentiamo alcun profumo.
    Non passarono che pochi minuti, ed ecco ricomparire il vortice d’aria profumato, di un’intensità
    che non ha eguali, ed a quel punto non vi nego che ebbi un po’ di spavento… , ridissi la stessa frase
    di poco prima, ed ebbi nuovamente le stesse risposte… negative.
    Dunque, ero solo io in quell’auto, ad “assaporare” quell’inebriante fragranza.
    L’amica che era in macchina con me, disse una frase molto importante, che allora non colpì molto
    la mia persona, ma che a distanza di poco tempo, (come leggerete) , m’ha fatto comprendere tanto.
    La frase era: “CANIO RICORDATI DI QUESTO GIORNO E DI QUESTO PROFUMO”.
    Nell’ottobre dello stesso anno, subii 2 interventi chirurgici, il primo il 4 ottobre (San Francesco),
    ed il secondo di radicalizzazione di un sarcoma inguinale il 27/10/2007.
    Oggi, siamo nel 2013, ancora sono qui che scrivo il mio commento e la mia esperienza di vita.
    La signora che disse quella frase in auto scritta poc’anzi, ha detto che sono stato miracolato da
    Padre Pio.
    Non so se quanto accadutomi sia una grazia o no, fatto sta, che la mia è stata un’esperienza unica,
    quel profumo, avvertito in quel luogo, non danno dubbio alcuno, su quanto io abbia avuto da PADRE PIO.
    Ora lascio a voi, credenti e non , di “commentare” o “riflettere” su quanto mi è successo.

    Canio da Potenza

Lascia un commento